RECENSIONE: Shake my colors 2. Persa nel buio di Silvia Montemurro | LOVE IS IN THE BOOKS

Hello readers! ❤

Eccomi di nuovo qui per parlarvi del secondo libro di questa trilogia che mi sta facendo brillare gli occhi. Il libro in questione è Shake my colors 2. Persa nel buio della italianissima scrittrice Silvia Montemurro. Questo libro, come tutti gli altri, sono targati dalla casa editrice Sperling & Kupfer.

bdqxb9

Autrice: Silvia Montemurro 

Titolo: Shake my colors 2. Persa nel buio

Genere: New Adult

Casa editrice: Sperling & Kupfer

Serie: Shake my colors #2

Trama: Per Laura, dire addio a Geo è stato più doloroso del previsto. Dopo aver creduto con tutte le forze in quell’amore, ora sta cercando di abituarsi alla sua assenza ma, anche se il legame tra lei e Paolo è diventato più di un’amicizia, non riesce a impedire che Geo si insinui nei suoi pensieri nei momenti di debolezza. È come se ciascuno dei due la attirasse a sé mettendo in dubbio ogni sua certezza. Quasi a volerle dare un segnale, anche i suoi occhi sono affaticati e la vista è peggiorata. Come se non bastasse, Prisca, la sua migliore amica, le ha inspiegabilmente voltato le spalle, tornando a essere solo un’acerrima rivale sul ghiaccio. Laura è vulnerabile e insicura come mai le era successo. Per questo, quando Geo la trova in riva al lago sola con i suoi pensieri, non riesce a tenerlo a distanza. Perché capisce che anche lui, nonostante tutto, non può a fare a meno di lei. Non avrebbe mai voluto ingannare Paolo, eppure tenergli nascosta la presenza di Geo nella sua vita le sembra l’unica soluzione. Sarebbe un colpo troppo duro, soprattutto ora che l’amico deve fare i conti con una situazione familiare complicata. Ma Geo è fatto di luci e ombre e non si è ancora liberato dei suoi fantasmi.


recensione

Le cose a volte cambiano, senza che noi possiamo farci nulla.

Perché inizio questa recensione con questa frase? Perché è quella che racchiude un po’ tutto il libro e, se ci facciamo caso, anche la vita stessa.
Le cose cambiano, la vita delle persone cambia anche quando non vorremmo che accadesse e, a volte, non siamo noi a decidere in quale direzione andare.
Il cambiamento fa parte della vita ma non sempre si sopravvive ad esso.
E questo la nostra Laura lo sa bene. La nostra piccola Laura che sembra fragile come una farfalla e vive a pieno le giornate proprio come fa lei.
Laura che riversa sul suo amico ghiaccio tutte le emozioni e i sentimenti che albergano nel suo animo creando coreografie meravigliose. 

Da quando mi hai abbandonato, non sono più la stessa. Credevo di volare da sola, invece sotto di me c’eri tu. Eri la mia forza. Ora non lo so.
Sono una farfalla dalle ali spezzate.

In questo secondo libro trovo la differenza tra i personaggi abissale e non è un male, anzi, trovo una crescita nella storia che mi fa battere il cuore ancora di più. Si sente il netto distacco rispetto alla spensieratezza e alla conoscenza iniziale che abbiamo visto nel primo libro. Questo è più intenso e forse più maturo rispetto all’altro. Trovo i personaggi e la storia stessa diversi.

L’unica persona su cui puoi contare per tutta la vita sei tu. Se puoi volare, sei in grado di farlo anche senza qualcun altro che finga di spingerti. Fai affidamento solo su te stessa. Perché quando starai cadendo, quelle stesse persone non ci saranno più.

Lo stesso stile ingenuo lascia il posto ad uno dal ritmo serrato e che mantiene il lettore col fiato sospeso in più punti. L’autrice ha fatto centro con questi suoi personaggi tanto diversi tra loro.
Il personaggio a cui mi sento più vicina e che adoro è Laura, non per la sua diversità ma per la sua testa dura. Mi ci rivedo molto in lei. Ma mi rivedo anche nelle delusioni di Prisca che, in questo libro, è stata quella che mi ha sorpresa di più, una figura importante.

Certi ricordi arrivano solo in un certo momento. Non prima, non dopo.

Cosa dire di Paolo e Geo? Devo dirvi la verità? Su di loro non dirò proprio nulla perché sono quelli che in questo libro mi hanno fatto arrabbiare di più e vorrei che, una volta tanto, uno dei due si imponesse. Sono entrambi perfetti per Laura ma sono tanto diversi. Inutile che vi dica che la mia preferenza ricade sullo shaker tenebroso e sexy 😉
E voi? Chi pensate sceglierà Laura nell’ultimo libro? 

«Addio, Laura», mi bisbiglia in un orecchio. «Tanto lo sai che non è un addio»

Dolce. Profonda. Unica.
Questa storia vi farà desiderare di esserne la protagonista.
Una storia che consiglio veramente a tutti perché le emozioni che lascia fanno solo piacere. ❤ 

VALUTAZIONE: 9/10.

firmaannie

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...