RECENSIONE IN ANTEPRIMA: La dolcezza può far male di Daniela Volonté | LOVE IS IN THE BOOKS

Salve lettori! ❤

E’ con grande piacere e con gli occhi a cuoricino che vi parlo del nuovissimo libro, in uscita proprio oggi, di Daniela Volonté dal titolo La dolcezza può far male. Grazie alla Newton Compton Editori.

la-dolcezza-puo-far-male_9162_x1000

Autrice: Daniela Volonté

Titolo: La dolcezza può far male

Casa editrice: Newton Compton

Data di pubblicazione: 14 Luglio 2017

Prezzo ebook: 2.99€

Trama: Jack Lang è uno scrittore di gialli di fama internazionale e non vuole mai comparire in pubblico. Dietro al suo pseudonimo si nasconde Gabriele Neri, un uomo la cui esistenza è stata stravolta dal diabete e dalla mancata accettazione della sua nuova condizione.
Cassandra Accorsi divide l’appartamento e il lavoro con la sua migliore amica, Elisa. È una web designer e il suo ufficio si trova tra il salotto e la cucina. Cassandra ha paura di viaggiare da sola e quando, per cause di forza maggiore, deve partire da Roma alla volta di Milano, accetta di condividere l’auto con una compagna di viaggio. Peccato che invece di una ragazza, sarà Gabriele a rispondere al suo annuncio.
Arrivati a Milano, dopo un viaggio disastroso, entrambi sono più che felici di dirsi addio, ma il destino ha deciso di rimescolare le carte, e per entrambi ha in serbo una sorpresa…


recensione

Cassandra Accorsi, la nostra protagonista, è una web designer che condivide la casa e il lavoro insieme alla sua amica Elisa. E’ una donna semplice e molto simpatica che ha fatto subito breccia in me con il suo modo di porsi. Ha un carattere forte, nonostante lei sia un piccolo folletto, capace di sostenere molto sulle sue spalle.

Gabriele Neri è un uomo complicato e molto riservato vista la malattia che ha scoperto d’avere a trent’anni: il diabete. E’ anche uno scrittore internazionale che scrive sotto pseudonimo. Il diabete lo costringe a rivedere i suoi progetti di vita e a cambiarli in base alle sue esigenze.
All’inizio del libro troviamo un Gabriele molto scontroso e stanco di essere compatito e oppresso dai familiari, anche se è lui il primo a non accettare le sua malattia.
E’ convinto di non potere avere una vita come tutti gli altri o dei figli e questo lo porta ad una sorta di chiusura verso la vita. Una rassegnazione che non deve esistere perché il diabete è una malattia con cui un sacco di persone convivono senza problemi.

«Cassandra Accorsi?», mi chiede il clochard.
«Come fai a sapere il mio nome?»
«Abbiamo un appuntamento».
«Non è vero! Io ho un appuntamento con una ragazza che si chiama Lang», sbotto.
«Sono io Lang! È il mio nickname».
«Impossibile!», esclamo.
«Come impossibile? Ci siamo messi d’accordo ieri per incontrarci qui».
«No. Adesso tu mi dici come fai a sapere il mio nome».
«Ti ho già risposto. Sono io Lang», ribatte lui spazientito. «Che sfiga! Dovevo proprio beccare una squilibrata».
«Squilibrata a chi?», grido più arrabbiata che spaventata.

Ecco il loro primo incontro. Dire che è disastroso è un eufemismo e avviene in circostanze del tutto casuali, entrambi sono iscritti ad un sito “With my car”, un sistema di car sharing. Basta inserire gli estremi della partenza, la destinazione, il giorno e l’orario. Se c’è qualcuno che deve fare lo stesso percorso e ha bisogno di un passaggio, contatta in modo da dividere le spese.
Diciamo che non è proprio un incontro banale, ecco!
E’ stato bello immergermi nella semplicità di queste pagine. I sentimenti e la tenerezza si respirano nell’aria.
Questi due protagonisti mi hanno fatto battere forte il cuore, mi mancava una storia così dolce, in tutti i sensi. Mai un titolo è stato più azzeccato di questo!

«Come mi hai chiamato?»
«Amore…», sussurro a mezza voce, guardandola negli occhi tanto trasparenti e dolci.
«Mi hai chiamato così perché eri preoccupato?», domanda senza distogliere lo sguardo.
«No, ti ho chiamato in quel modo perché mi sto innamorando di te», confesso.

Bellissimo il messaggio di forza che vuole essere trasmesso in queste pagine:
n
on bisogna mai arrendersi, anche quando si vede tutto nero e sembra di aver toccato il fondo, c’è sempre qualcosa o qualcuno che porterà la luce e darà la spinta giusta per risalire a galla.

«Averti nella mia vita è un bellissimo cambiamento a cui non intendo più rinunciare, ma sei tu che devi decidere: vuoi starmi accanto nonostante tutto?»
«E me lo domandi? Sì, voglio starti vicino in ogni momento. In quelli belli in cui sorrideremo insieme e ancora di più in quelli brutti. Ascolterò le tue paure e sarò la tua forza quando tu non l’avrai… E soprattutto continuerò a parlarti di noi anche quando tu non vorrai ascoltare!».

Finire questo libro è stato facile perché è andato via come acqua fresca in un pomeriggio assolato. L’ho finito in pochissimo tempo grazie alla sua semplicità e scorrevolezza.
Semplice, sì, ma in grado di dare emozioni forti. Mi sono commossa più volte durante la lettura. E’ un libro che quando lo inizi non puoi fare a meno di continuare.
Daniela, con il suo stile di scrittura, fa sembrare le storie così facili, semplici e dolci. La soluzione giusta, a volte, è la più semplice di tutte, senza girarci troppo intorno. 

VALUTAZIONE: 8,5/10

firmaannie

Annunci

Un pensiero su “RECENSIONE IN ANTEPRIMA: La dolcezza può far male di Daniela Volonté | LOVE IS IN THE BOOKS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...