Recensione: Anteprima: Non fa più rumore di Elisa Gioia | Love is in the books

Buona sera lettori!
Questa settimana ho avuto la possibilità di leggere in anteprima per voi il nuovo libro di Elisa Gioia dal titolo Non fa più rumore
Precedentemente autrice con Edizioni Piemme , la Gioia torna a segnare il mondo del Self Publishing con una storia che farà innamorare sicuramente molti lettori. Venite a scoprire con me chi sono Beatrice e Filippo. 

16836310_1188806591239198_3688940498507551939_o

Autrice: Elisa Gioia

Titolo: Non fa più rumore

Casa editrice: Self Publishing

Data di pubblicazione: 20 Marzo 2017

Prezzo ebook: 

Trama: Ogni favola nasconde dei fantasmi.
Riuscirò a lasciare andare il passato?
A volte la vita è scandita da alcune scelte.
Io ho passato la mia a pagarne le spese per l’abbandono di mio padre. Se n’è andato che avevo solo sette anni, mandando tutto in frantumi e lasciando dietro di sé strascichi e tante domande senza risposta.
Mi sono ripromessa di non permettere più a nessun uomo di interferire con la mia vita. Sono diventata la cattiva ragazza, non sono una principessa da salvare e tantomeno ho voglia e tempo da perdere in relazioni serie. Le mie regole sono semplici: una notte, nessuna replica, nessun coinvolgimento.
Fino a quando non ho incontrato Filippo e le ho infrante tutte.
Ognuno ha una storia da raccontare, questa è la mia.

recensione

Ehm… sono attualmente senza parole, dato che ho finito il libro solo pochi minuti fa. Quando lessi la duo-logia di Gioia e Kelly, il personaggio che mi colpì di più fu Beatrice: è entrata subito nelle mie grazie per i suoi modi di fare e per il suo carattere.
Bea era l’incarnazione della strafottenza, della determinazione, della donna indipendente, tutte qualità che io apprezzo moltissimo nelle protagoniste libresche. Bene, una cosa che di certo non mi aspettavo era che la protagonista di questo nuovo romanzo di Elisa fosse proprio quella Beatrice!.

“Lo sai che stai parlando di te e dell’orgasmo come se foste una coppia?”
“Ne abbiamo passato così tante assieme”

Questo romanzo però mi ha permesso di conoscere la vera Beatrice e cosa si nasconde dietro quella ragazza determinata e indipendente che tanto mi ha fatta innamorare. Bea viene totalmente messa a nudo agli occhi del lettore, permettendoci di conoscerla fino in fondo: dalla bambina che stringeva Sorriso sul fondo dell’armadio, all’adulta che fugge da emozioni e relazioni perché traumatizzata dalla sua infanzia.

“É sfiancante alla lunga tenere tutti a distanza.”
Mi stacco subito da lui, come se mi stessi scottando.
“Non lo è” ribatto.


Shake è il barista del Cheers, locale nel quale Beatrice e Marco vanno a passare una serata da single. I due si conoscono e iniziano a flirtare: insieme decidono di andare alla ricerca dell’ O di BeaSi, avete capito benissimo > O sta per orgasmo < . 

Chi l’avrebbe mai detto che dietro la sua corazza sexy e sfacciata si nasconda in realtà una ragazza ferita, dal cuore danneggiato.
E che io sia dannato, ma voglio cercare di rammendarlo.
Perché quando è entrata nel locale non ho sentito gli angeli cantare.
No, ci ho visto l’inferno, ma sono disposto a sfidare le fiamme pur di farla mia.

 A causa del trauma dell’abbandono del padre e alle sue violenze fisiche/verbali nei confronti della madre, Beatrice non riesce a gestire una relazione stabile con un uomo ed è per questo che Melissa, sorella di Gioia e amica di vecchia data, le consiglia di consultare uno psicologo ed è qui che Bea conosce Filippo.

Solo che Filippo é Shake
e Shake é Filippo. 

Avrete capito no? Ora provate solo ad immaginare la mia faccia da Urlo di Munch! :O .
L’attrazione tra i due, nonostante i vari fuggi fuggi provocati dall’ansia di Bea, ha il sopravvento e decidono di provare ad avere una relazione – in tutti i sensi biblici (e non) +1 –  per la felicità della madre di Beatrice, che a causa di una malattia degenerativa, non vuole altro che vedere sua figlia felice. Ciò che tutti noi sappiamo e con il quale Beatrice e Filippo dovranno fare i conti è che, spesso, siamo obbligati a prendere decisioni che non riguardano solo noi e che possono mettere a repentaglio le persone che amiamo.

Sento il mio corpo rilassarsi e abbandonarsi tra le sue braccia.
Chiudo gli occhi e assaporo questo istante di pura felicità,
questo momento in cui tutte le emozioni non fanno più rumore.

Sin dal prologo le lacrime non hanno fatto altro che scorrere perché, a causa della mia immancabile empatia, ho subito pensato a quanti bambini subiscono traumi cosi forti ed importanti come l’abbandono; per poi essere abbandonati una seconda volta a loro stessi. Beatrice e le sue reazioni all’amore non hanno fatto altro che ferirmi perché in lei rivedevo una bambina che ha perso uno degli affetti più importanti, nel processo di crescita di qualsiasi bambino, troppo presto.

“Ma so solo che ci si rialza, anche quando ti manca la terra sotto i piedi e sei completamente a pezzi. Non so come si fa a uscirne, però concediti di non essere invincibile, Bea. Arrabbiati, piangi, non fingere che vada tutto bene e di essere imbattibile. Sei forte, tesoro. Sei una delle donne più coraggiose che io conosca. Aver bisogno di qualcuno non ti rende meno forte, ma solo umana.
E devi imparare a fidarti. Hai dimostrato che puoi vivere senza di lui, ma vuoi davvero vivere senza di lui?”

Mi è piaciuto come la scrittrice ha gestito la relazione tra Filippo e Bea, svincolandoli dal rapporto terapeuta\paziente quando i due hanno iniziato ad andare oltre con i sentimenti e non permettendo al lavoro di lui di interferire con la comunicazione nella loro relazione. La scena che mi ha commossa di più è stata quella in cui l’unico luogo di sollievo per la Beatrice-adulta è quell’asse di legno dell’armadio nel quale si rifugiava la Beatrice-bambina.  Il romanzo risulta essere scritto in modo corretto e la scrittura permette una lettura scorrevole: Elisa è riuscita a creare un grande equilibrio all’interno del suo romanzo.  La copertina e i dettagli grafici, al suo interno, sono degli incentivi che lo rendono, se possibile, ancora più perfetto!

Valutazione: 9/10

firmachicca

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...