Recensione: Red. Il Leviatano di L.F. Koraline| Love is in the books

Buon pomeriggio lettori! 
Come procedono le vostre letture librose? 
Oggi sono qui per parlarvi di un libro del self publishing italiano molto acclamato dai lettori. Sto parlando di Red. Il Leviatano di L.F. Koraline, autrice che ha anche pubblicato il romanzo Mr. 703  con la casa editrice Newton Compton Editore. 

15310915_605488072986914_1663651663_o

Titolo: Red Il Leviatano

Autore: L.F.Koraline

Genere: Contemporary romance

CE: Self publishing 

Prezzo ebook: 1.99€

Prezzo cartaceo: 12,75€

Trama: Quanto potrebbe spaventarti la morte se fossi Giulietta e incontrassi il tuo Romeo?

La vita di Snow è scandita da noiosi eventi mondani, disgustosi sorrisi di circostanza, una serie infinita di assurde proibizioni e da un terribile peso che la accompagna fin da piccola.
Un peso che pochi conoscono, ma che rappresenta la sua più grande condanna.
Figlia del futuro presidente degli Stati Uniti D’America, esattamente fra sette mesi, cinque giorni e una manciata di ore, diventerà la moglie di Berry Lawrence, ricco e stimato medico di famiglia.
Il suo futuro sembra già scritto, ma qualcuno sta per cambiare l’ordine degli eventi.
Un viaggio con l’amica Brenda, in uno sperduto ranch del sud del paese, ribalterà le carte in tavola.
Lì, sotto il cocente sole del Tennessee, vive un uomo rude e solitario, senza nome e senza passato.
Gli uomini lo temono, le donne lo desiderano, ma nessuno riesce a guardare oltre il suo primitivo ed erotico aspetto fisico.
Dorme con un lupo da un lato del letto e il Macbeth di Shakespeare dall’altro.
Monta il suo stallone nero come un selvaggio e recita Shakespeare come un poeta.
La vita di Snow non sarà più la stessa da quando il Leviatano pretenderà di vederla ogni notte…
A mezzanotte.

Mettetevi seduti, perché ho deciso di raccontarvi una storia.
Lo farò tutto d’un fiato, finché le forze non mi abbandoneranno.
Questa è la storia di Biancaneve e del suo Leviatano…
Questa è la mia storia…

recensione

Quanto potrebbe spaventarti la morte se fossi Giulietta e incontrassi il tuo Romeo?

Scrivo questa recensione a distanza di due giorni dalla fine della lettura del romanzo Red. Il leviatano. Ho dovuto prendermi del tempo per ricompormi, a causa degli ultimi capitoli che mi hanno totalmente scombussolato a livello emozionale dal rendermi incapace di scrivere qualsiasi cosa che fosse di senso compiuto.
Il libro narra la storia di Snow White ( io adoro il fatto che, tradotto, il suo nome sia Biancaneve!) e del suo levitano Red… solo Red

Queste storie mi hanno insegnato che non è la morte la vera condanna. Queste storie mi hanno insegnato che non potrebbe esserci condanna più grande del non aver mai amato…

Snow proviene da una famiglia americana importante, suo padre sta per candidarsi alla presidenza degli Stati Uniti, ed è fidanzata con uno dei più importanti medici del Genral Hospital, Berry Lawrence. E’ parte di lei, sin da bambina, anche Winky: quello che da piccola pensava essere un folletto che abitava la sua testa si rivela essere uno dei mali più letali al mondo d’oggi.

«Quanto ti ho aspettata, piccola. È tutta la vita che ti aspetto».
«Vorrei poterti dire che sarà per sempre».

E’ cosi che decide di passare l’estate in Tennessee con Brenda, la sua migliore amica, ed è proprio nelle terre del sud che riesce finalmente a dare un volto e un nome all’uomo di cui Brenda parla: il mandriano. 

«Ti vedo, Red».
«Ti sento, Snow».

Red… solo Red è un uomo che vive nella foresta con il suo lupo e che ama cavalcare suo cavallo. All’apparenza sembra essere un uomo rozzo, scorbutico e scontroso ma è bastato uno sguardo e uno scambio di battute con Snow per farlo capitolare. Da quel momento in poi Red è diventato l’uomo dei sogni di qualsiasi principessa, mostrando il suo lato dolce, possessivo e affascinando Snow con la sua cultura e la sua intelligenza. 

«Ti amerò per sempre, Snow, ma non ti perdonerò mai per non aver avuto il coraggio di amarmi.
Non ti darò un’altra possibilità.
Non ci sarà un’altra occasione». 

I due protagonisti si lasceranno presto trasportare da una passione d’altri tempi; da un sentimento che sin da epoche lontano viene tramandato nei libri. Ma la realtà è sempre pronta a spezzare la magia dell’amore e a trascinare i due protagonisti in una lotta per la sopravvivenza del loro sentimento. Berry scoprirà presto il tradimento della sua futura moglie e farà di tutto per ostacolare la sua scelta di vivere il tempo restante con l’uomo che ha conquistato il suo cuore. E’ una storia ricca di avvenimenti quindi non posso spoiler-arvi nulla perché vi rovinerei la lettura di una meravigliosa storia d’amore, sappiate solo che la mezzanotte è diventata la mia ora preferita: l’ora di incontro dei due innamorati. 

«Per chi dell’amore ne fa un vanto e non per chi se ne vergogna. Per chi lotta per amore e non per chi si arrende. Per chi insegue i propri sogni e non per chi vi rinuncia. Per chi fa scelte coraggiose e non per chi vive di codardia. Per chi dà valore a un ti amo e non per chi lo spreca. Per chi promette e poi mantiene e non per chi promette per poi dimenticare».

Devo dire che ho trovato molta difficoltà nel dover scrivere questo mio parere e non per quanto inerente alla storia che, a mio avviso, ha un potenziale pazzesco per essere un vero e proprio capolavoro ma ci sono cose che purtroppo non mi permettono di sbilanciarmi nella valutazione. Non mi sarei aspettata di trovare alcuni errori di grammatica e punteggiatura che possono capitare ma non se si ha alle spalle un buon editing!. Alcune scene risultano essere troppo eccessive per un romanzo che, a volte, è di una delicatezza infinita. Inutile dire che gli ultimi capitoli sono stati sicuramente i migliori – sono riusciti a togliermi il fiato- ma il comportamento di Brenda l’ho trovato del tutto ingiustificato nel finale: avrei concentrato l’attenzione sulla scena finale con Berry  rendendolo il più catastrofico possibile piuttosto che forzare la mano e rendere il tutto troppo… semplicemente troppo! Lasciatemi dire che la cosa che ho amato di più in questo romanzo è stato Shakespeare: il fascino della letteratura d’epoca è intramontabile. Nonostante questo, non vedo l’ora di poter leggere altri lavori di questa autrice che dimostra essere capace di storie davvero emozionanti!.

Valutazione: 6,5/10

firmachicca

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...