Recensione: Una sfida come te di Katie McGarry| Love is in the books

Salve lettori,
ecco a voi il mio parere personale su Una sfida come te di Katie McGarry, quarto volume in Italia (terzo nelle edizioni americane) della serie Pushing the limits editato dalla casa editrice De Agostini.
Echo e Noah mi hanno rubato il cuore, Beth me l’ha fatto battere e Isaiah me l’ha restituito pieno di amore ❤ Ringrazierò la McGarry a vita per questa serie meravigliosa che occupa un posto d’onore nella mia libreria *.* 

una-sfida-come-te

 

Autore: Katie McGarry

Titolo: Una sfida come te 

Serie:  Pushing the limits #3

CE: De Agostini 

Genere: New Adult Contemporary

Prezzo e book: 6,99€

Prezzo cartaceo: 14,90€

Trama: Ottimi voti, stile impeccabile e una carriera di successo: ecco cosa si aspettano tutti da Rachel Young. Specialmente la sua numerosa e assillante famiglia. Ma nessuno sospetta che dietro quella maschera di perfezione si nasconda una ragazza fragile con una lista interminabile di segreti. Segreti inconfessabili come la passione per la velocità e le auto da corsa. O come Isaiah, il bad boy dai penetranti occhi grigi che una notte la aiuta a sfuggire alla polizia. Isaiah rimane subito affascinato dal sorriso dolce e innocente di Rachel, ma l’ultima cosa di cui ha bisogno è rimanere invischiato nei problemi di una ragazza come lei. Quando però una minaccia incombe prepotente sulle loro vite, Isaiah e Rachel sono costretti a collaborare e a partecipare insieme alle corse automobilistiche. Solo così scopriranno quanto in là sono disposti a spingersi per salvare ciò che resta del loro futuro, e del loro cuore.
L’acclamata Katie McGarry torna a raccontarci una nuova e appassionante storia d’amore e di riscatto. Con tutta la maestria di cui solo una grande autrice è capace.


una-sfida-come-te.jpg

Le dita morbide mi strinsero il polso e l’avambraccio.
I miei occhi cercarono i suoi, ma era troppo intenta ad occuparsi di quel graffietto per notare che quella carezza mi aveva rivoltato come un calzino.  

Nel senso buono. 
In un modo strano.
Che non provavo più da… Beth.

Ogni volta che leggo i libri della McGarry, io vado in un brodo di giuggiole. Con la Lynn e la Hoover, è una delle mie scrittrici preferite nel suo genere e io ne sono totalmente innamorata. Una sfida come te è il terzo romanzo della serie Pushing the limits, dedicato ad Isahiah uno dei personaggi che mi hanno subito colpita, sin dal primo libro.

Lascia la mano sul suo viso. La guancia di Rachel era calda e liscia.
Mi piaceva sfiorarla, e soprattutto mi piaceva che mi toccasse.

Isahiah, insieme a Noah e Beth, è un ragazzo in affido. Ama le macchine e i motori, ama la velocità e i tatuaggi ma a dispetto di quello che si possa pensare di lui, è un ragazzo leale, dolce, rispettoso e onesto.

«Mi piaci» sussurrai, e subito mi guardai le scarpe.
«Rachel?»
«Si?»
«Anche tu mi piaci».

Rachel è una ragazza che nella vita ha avuto tutto eppure le manca una cosa fondamentale: il riconoscimento della propria persona e della propria identità da parte della sua famiglia. La sua famiglia vede in lei il fantasma della sua sorella morta , Colleen. Da sempre Rachel ha dovuto convivere con questa consapevolezza che le ha provocato non pochi problemi , tra cui gravi attacchi di panico. A differenza delle ragazze che di solito amano fare shopping, Rachel ama le macchine. Della serie che si sposerebbe con una quattro ruote!.

«Se volessi quelle modifiche, mi piacerebbe farle da sola. Non mi capita spesso di lavorare sulle auto, e ogni volta è una sensazione da brivido».
Gesù, avevo praticamente incontrato la mia anima gemella!

Sarà proprio la loro passione per le auto e qualche guaio di troppo a far incontrare Rachel e Isahiah e a far sbocciare tra i due una relazione che vi farà sciogliere il cuore.

Rachel alzò la testa e aggrottò la fronte. «Che c’è?»
«Che faresti, se ti baciassi?».

Quello che adoro di più della McGarry è il suo modo di legare l’importanza della psicoterapia e del servizio sociale all’interno dei propri libri. Per molti ragazzi dell’età di Noah, Echo, Beth, Rayan e gli stessi Iashiah e Rachel, è importante cercare aiuto e avere punti di riferimento, soprattutto quando quelli biologici vengono a mancare. Chiedere aiuto non é mai sbagliato!.

Non c’erano parole per quello che era successo quel giorno. Né per me né per Rachel. Venire al mondo era decisamente un terno al lotto. Alcuni nascevano fortunati, Altri no. Ma per la prima volta, mi resi conto che era qualcosa che andava olte il denaro.

Valutazione: 10\10

firmachicca

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...