RECENSIONE: CHE VINCA IL MIGLIORE DI MADDALENA A. CECERE| LOVE IS IN THE BOOKS

Salveeee readers!!!

Eccomi qui oggi per parlarvi di Che vinca il migliore un libro Self Publishing di un’autrice tutta italiana Maddalena A. Cecere.

Andiamo a vedere la scheda *_*

13227993_1214921951881333_1875571055_n-320x460

 

Autore: Maddalena A. Cecere

Titolo: Che vinca il migliore

CE: Self Publishing

Genere: Contemporary Romance

Prezzo ebook: 2,00€

Trama: Può un solo incontro sconvolgere la vita?
Può una coincidenza scatenare un susseguirsi di eventi bellici imbarazzanti?
Si può odiare dal profondo del cuore una persona sin dal primo sguardo?
La risposta a tutte queste domande è sì ed è proprio ciò che succede a Carlotta ed Emanuele.
Galeotti sono una giornata di pioggia, un automobilista distratto e una pozzanghera di troppo: il loro è odio a prima vista, avversione al primo incontro, risentimento al primo scontro. Ciò che non sanno è che nulla sarà più lo stesso. Da quel giorno due sconosciuti saranno costretti a condividere tutti i loro spazi, dovranno trascorrere il loro tempo insieme e impareranno – loro malgrado – a capirsi.
Due persone stravaganti, un matrimonio da organizzare, un lavoro da portare a termine e un’alleanza che fa acqua da tutte le parti.
Che vinca il migliore. La guerra è iniziata. Chi la vincerà?

________________________________________________________________

Desktop11

Eccomiii qui!

E devo dirvelo, si devo per forza, ho bisogno assolutamente di urlarlo ai quattro venti: questo libro è FANTASTICO! Mi è piaciuto in particolar modo perché mi ha fatto divertire, mi ha fatto passare delle ore spensierate e completamente immersa nella storia di questi due protagonisti da sballo. Leggero, frizzante, divertente e chi più ne ha, più ne metta.

Il loro rapporto è stato assurdo sin dall’inizio, dal loro primo incontro, che non è stato proprio uno dei migliori,  è stata una guerra aperta, a suon di sarcasmo e frasi colorite.

Sto ancora fissando lo schermo quando un grido acuto mi fa sobbalzare, spaventandomi. «E tu che ci fai qui?» No, no, no! Ditemi che la psicopatica non è la collega con cui dovrò condividere l’ufficio o non rispondo più delle mie azioni. Piuttosto mi sparo una pallottola dritta in fronte. «Dimmi che non è come penso! Dimmi che tu non sei quello nuovo! Dimmi che ho le allucinazioni e tu non sei veramente qui!» «Se non fossi realmente qui, come potrei dirti che non sono realmente qui?»

I protagonisti, in particolare Carlotta, sono molto simpatici e schietti. Lei, un tipo tutto pepe che non ha paura di dire le cose come stanno e apparire strana agli occhi degli altri, anzi fa di tutto per distinguersi dalla massa. Lui, un piacione, ma con molto cervello e dal cuore tenero, e lasciatemelo dire: anche tanto, tanto fisico! 😛

Apparentemente non hanno niente in comune, sono uno l’opposto dell’altro, nel modo più assoluto. Questa storia è il classico caso del detto: gli opposti si attraggono. A condire il tutto: il futuro ma sempre più vicino convolamento a nozze dei genitori di entrambi (mamma di Carlotta e padre di Emanuele).

 Man mano che la storia continua e si intreccia, il libro diventa sempre più spassoso e agguerrito. Ma secondo voi cosa si nasconde sotto tanto odio tra i due? Lo sappiamo tutti che tra odio e amore c’è un filo sottilissimo…e se tutto questo litigare si trasformasse in semplice e pura attrazione e si riversasse in un campo dove entrambi ottengono quello che vogliono? Ebbene si! Ma non pensate che sia finita qui, la noia non ha tempo di attecchire con questi due furfanti! Ci saranno tantissimi colpi di scena e parti in cui vi terrete la pancia dalle tantissime risate. Ma ci saranno anche momenti di puro romanticismo e posso assicurare che vi scenderà qualche lacrimuccia d’emozione (a me è successo!).

I nostri corpi oscillano, seguono il ritmo lento delle note di Ad occhi chiusi di Marco Mengoni. […] Mentre continuiamo a ballare avvinghiati, se così si può dire, canticchio le strofe della canzone nell’orecchio di Carlotta. 

Dell’amore non so niente,
conosco solo te,
sei il confine della mia pelle e al di là
io penso che di più non c’è.
Anche se non puoi tu sorridimi
e sono pochi, sai, i miracoli.
Riconoscerei le tue mani in un istante.

Complimenti alla scrittrice!!! Mi ha conquistata e spero che questo libro conquisti anche voi. Quindi, adesso, correte a leggerlo se non l’avete ancora fatto! Dovete rimediare!! 😀

Alla prossima, Annie. ❤

Valutazione:

stelline

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...